Home Knowledge Base Approfondimenti Clavis Discovery Opere e relazioni

Opera (record d’opera, titolo uniforme)

Il record d’opera comprende la registrazione del titolo uniforme e, più in generale, i dati relativi alle opere così come previsto da Reicat e dalle normative internazionali.

Tutti i legami inseriti nel record d’opera, vengono associati in OPAC, sia in ricerca che in visualizzazione delle schede di dettaglio delle notizie bibliografiche. Ne consegue che un centro di catalogazione può scegliere di non attribuire informazioni proprie dell’opera alle notizie bibliografiche (autore principale e alternativo, soggetti, parole chiave, classificazioni, abstract).

In generale, la distribuzione delle informazioni tradizionalmente associate alla notizia bibliografica possono essere attribuite al reticolo di catalogo secondo il seguente schema:

Opera (work)

• Titolo originale (in forma controllata)

• Varianti del titolo originale (titoli secondari)

• Autore principale

• Autore alternativo

• Autore secondario (se proprio dell’opera, es.: per un film: regista, attori, produttore, autore della musica; per un’opera musicale: autore della musica, autore dei testi o del libretto, ecc.)

• Data dell’opera (es.: data di produzione di un film o data di composizione o di prima pubblicazione di un testo)

• Lingua dell’opera (lingua originale)

• Paese dell’opera (es.: paese di produzione di un film)

• Target di lettura (se proprio dell’opera, ad esempio un’opera che nelle intenzioni dell’autore è destinata ai bambini)

• Soggetti

• Parole chiave

• Classificazioni

• Sommario o abstract

• Note proprie dell’opera (es.: premi, note sulla responabilità intellettuale, note sulla storia editoriale, ecc.)

• Legami tra titoli (es.: continua con… adattamento di, ecc.)

Notizia bibliografica (manifestation)

• Titolo proprio dell’edizione

• Descrizione ISBD

• Note dell’edizione

• Lingua dell’edizione (es.: lingua del testo, dei sottotitoli, ecc.)

• Paese dell’edizione

• Data dell’edizione

• Target dell’edizione (se specifico dell’edizione)

• Legame con la collezione

• Legame ad autori secondari propri dell’edizione (curatori, traduttori, editori, ecc.)

• Legami con altre manifestazioni

Esemplare (item)

• Note dell’esemplare

• Legami ad authority proprie dell’esemplare (es.: possessore, annotatore, ecc.)

Struttura generale del record d’opera

Il record d’opera è costituto da un insieme complesso di informazioni, quali:

• Titolo dell’opera: titolo scelto come titolo uniforme dell’opera; altri titoli con cui l’opera si presenta nelle varie manifestazioni vanno a costituire titoli varianti dell’opera.  

• Qualificazione del titolo: si qualificano sempre le opere non letterarie senza responsabilità principale; per esempio: Oliver Twist <film ; 2005>

• Titoli varianti: varianti del titolo uniforme (es.: titoli dell’opera tradotti in altre lingue, varianti del titolo proprio, ecc.). N.B: L’inserimento dei titoli varianti è molto utile nella ricerca, in quanto i titoli varianti vengono ricercati al pari del titolo dell’opera.

• Data: la data, singola o multipla, di creazione dell’opera; se sconosciuta, si utilizza la data di prima pubblicazione

• Destinatari: la fascia d’età per cui è pensata l’opera

• Paese di origine: prevalentemente per i film si indica il paese di produzione

• Note: abbiamo moltissimi tipi di note, qui ne elenchiamo solo alcune: nota generale, nota biografica, abstract o riassunto dell’opera, nota sulla datazione, nota di contenuto, nota sulla responsabilità intellettuale, nota sui premi, nota sui legami, nota del catalogatore, etc.

Legami tra opere ed altre authority

Tali legami vengono aggiunti in automatico nella ricerca e nella visualizzazione alla notizia bibliografica, se questa ne è priva.

• Ha come autore principale

• Ha come autore alternativo

• Ha come autore secondario

• Ha come parola chiave

• Ha come classe

Le relazioni con i luoghi sono legami specifici da utilizzare sulla base di particolari protocolli di catalogazione.

• Ha come luogo associato

• Ha come luogo di pubblicazione/manifattura

E’ possibile – se opportuno – inserire legami tesaurali tra elementi dell’authority e le opere.

• Termine più generale (BT)

• Termine più specifico (NT)

• Vedi anche (RT)

Crediamo che relazioni più analitiche ci consentano di creare un sistema di navigazione e scoperta delle informazioni molto più profondo.

• Tradotto come / Traduzione di

• Riproduzione di / Riprodotto in

• Fa parte di / Comprende

• Recensione di / Recensioni:

• Opera collegata

• Connesso a

• Continuazione di / Continua con

• Adattamento di / Adattamenti

• Trasposizione di / Trasposizioni

• Imitazione di / Imitazioni

Qui di seguito vi proponiamo l’immagine di un record opera, creato dal Centro di catalogazione della Rete bibliotecaria bresciana e cremonese. In questo caso si tratta di un complesso reticolo di dati e relazioni afferenti all’Amleto di William Shakespeare. L’adozione del modello FRBR consente di descrivere non solo oggetti (libri, DVD etc.) ma anche entità reali (persone, opere intellettuali, luoghi, eventi etc.) e nessi culturali tra queste stesse entità. Grazie a questi preziosi dati e alla loro modellizzazione l’OPAC diviene uno strumento di apprendimento, non solo quindi trovare oggetti ma anche conoscere ed esplorare, ad esempio le relazioni di un grande classico come l’Amleto.

schermata-2016-12-29-alle-13-06-38

Questo articolo è un approfondimento di L’economia del catalogo: FRBR come data model