Cronache di una scommessa

2000

Paolo Pezzolo e Dario Rigolin fondano e-Portal Technologies, una società che ha lo scopo di produrre soluzioni avanzate per il settore della gestione dei beni culturali e in particolare delle reti bibliotecarie.

2003

La Provincia di Verona produce un bando di gara per la gestione del proprio Sistema Bibliotecario Provinciale. E-Portal Technologies presenta il proprio progetto “Clavis” e risulta vincitrice.

2004

Viene messa in produzione la prima versione di Clavis per il nascente Sistema Bibliotecario della Provincia di Verona. La regia del progetto è nelle mani di un gruppo di bibliotecari e di informatici. Il 25 settembre 2004 a Malcesine (VR), nell’ambito del seminario AIB Bibliotecari in fortezza, per la prima volta viene presentata al pubblico la prima release. E’ presente all’incontro il direttore del CSBNO Gianni Stefanini, che manifesta il proprio interesse per il progetto.

2005

Il Sistema Bibliotecario della Provincia di Verona diventa pienamente operativo: nel progetto vengono coinvolte le prime 40 biblioteche. Matura l’idea di associare a Clavis un rilascio di tipo open source.

2006

Attorno al progetto “Clavis” cresce l’interesse di sistemi bibliotecari: in questo anno pianifica il passaggio a Clavis il Sistema Bibliotecario della Provincia di Gorizia.

Il Sistema Bibliotecario Nord Ovest di Milano (CSBNO), uno delle più grandi realtà italiane di cooperazione interbibliotecaria, decide di adottare Clavis. Inizia un percorso di analisi delle esigenze del CSBNO che portano alla decisione di riscrivere completamente il programma: nasce il progetto “Clavis NG”.

2007

Dopo un anno di incontri mensili tra informatici e bibliotecari (un grazie particolare a Rino Clerici e a Enrico Malacrida), nasce Clavis NG: il software è completamente riscritto rispetto al Clavis precedente, e presenta aspetti di grande novità, soprattutto nella gestione della circolazione dei documenti all’interno della rete bibliotecaria. Il Sistema Bibliotecario della Provincia di Verona è il primo a sperimentarlo.

2008

Nel febbraio 2008 avviene la migrazione a Clavis NG del sistema CSBNO dal software Qseries.

Si concretizza il progetto di assorbimento da parte di e-Portal Tecnologies della società SpazioPiù Multimedia, produttrice del software Bookmarkweb. Nell’agosto del 2008 nasce Comperio srl, e a ClavisNG si affianca Bookmarkweb, come software specializzato per le reti di biblioteche scolastiche, progetto coordinato da Pietro Benedetti, che segue questo settore da oltre trenta anni.

Si inizia un importante lavoro di migrazione di numerose basi dati per la costituzione del catalogo unico della Biblioteca Ambrosiana di Milano su ClavisNG.

2009

Le reti di pubblica lettura gestite con Bookmarkweb iniziano un percorso per il passaggio a ClavisNG, che viene nuovamente rivisto per far fronte alle nuove esigenze.

Vengono implementate in particolare le funzionalità connesse alle tecnologie RFID.

ClavisNG ottiene la certificazione SBN a livello 2.

2010

45 Biblioteche della provincia di Vicenza passano a ClavisNG e nasce “Biblioinrete”.

Anche altri sistemi Bookmark passano a Clavis (BiblioAPE, BiblioMP).

Per il rilascio open source di ClavisNG si sceglie la licenza “Affero GPL v.3”

2011

ClavisNG ottiene la certificazione SBN a livello 4 per tutti i materiali.

Nuovi sistemi bibliotecari decidono il passaggio a ClavisNG: Il Sistema Bibliotecario della Regione Valle d’Aosta, il Sistema Bibliotecario della Provincia di Pisa, il Sistema delle Biblioteche Civiche di Torino, il Sistema Bibliotecario Consorzio Castelli Romani.

Si prosegue nel progetto del Nuovo Opac DNG, che vede a fine 2011 le prime installazioni.

2012

Entrano nella famiglia Comperio il Sistema Bibliotecario della Provincia di Padova e i Sistemi Bibliotecari delle Province di Brescia e Cremona.

2013

La Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino adotta ClavisNG come gestionale e DiscoveryNG come OPAC con una importazione periodica dei dati da SBNweb.

Il Sistema Bibliotecario della Provincia di Sondrio passa ai servizi offerti da Comperio.

2014

ClavisNG e DiscoveryNG vengono scelti dal Sistema Bibliotecario della Provincia di Mantova.

Entrano anche la Rete Bibliotecaria della Provincia di Pistoia e l’Archivio Bibliografico Veronese.

2015

Anche il Sistema Bibliotecario della Provincia di Bergamo adotta il gestionale e l’OPAC di Comperio.

2016

Vengono migrati i dati del Sistema Bibliotecario Provinciale di Lecco e della Biblioteca Comunale di Lecco.

La Biblioteca Queriniana e le Biblioteche di quartiere del Comune di Brescia si uniscono al sistema RBBB (Rete Bibliotecaria Bresciana e Cremonese).

Continua ad ampliarsi la Rete Bibliotecaria Vicentina con l’adesione di tutte le biblioteche della Provincia.

Il Sistema bibliotecario della Comunità nazionale italiana in Slovenia sceglie ClavisNG come gestionale.

2017

Optano per ClavisNG e DiscoveryNG anche le Biblioteche Civiche di Milano.

La Rete Bibliotecaria Vicentina si completa con l’adesione della Biblioteca Civica Bertoliana e delle Biblioteche del Sistema Urbano di Vicenza.