Blog

Visualizza voci con etichetta 'dng'

A fine febbraio abbiamo fatto un corposo aggiornamento di DiscoveryNG. Finalmente, dopo alcune settimane di rodaggio, possiamo dare ufficialmente il benvenuto a BLAM! l'ultima release di DNG.

 

responisve homepage

 

Considerato il costante aumento nella navigazione di siti web da dispositivi mobile e tablet, l'ambizioso obiettivo è stato rendere l'interfaccia del portale completamente responsiva. Per la seconda volta nella sua storia, grosse parti del programma sono state completamente riscritte per fornire la stessa esperienza utente a prescindere dal dispositivo utilizzato. 

Abbiamo cercato di non stravolgere completamente il layout, cercando di volta in volta la soluzione ottimale a seconda della grandezza dello schermo. In questo senso, su dispositivi mobile, le tabelle si espando cliccando il simbolo +, l'utente può accedere alla sua area MyDiscovery da un menu contestuale senza lasciare la pagina che sta navigando, i menu di navigazione sono compatti ed espandibili.

 

iphone navigationiphone searchiphone library

 

Per avere invece un'idea delle numerose modifiche sotto il cofano potete dare un'occhiata alla pagina dei Credits, dove scoprirete: che non usiamo più jQuery UI e tanti altri plugin, che Nicolò ha scritto un apposito modulo per il carosello di copertine, che per lo sviluppo ci appoggiamo ai più moderni strumenti in circolazione (Composer, Bower, Grunt, Less, ...). Sempre in termini di sviluppo, abbiamo reso le possibilità di configurazione (tramite file .yml) così ampie da permetterci di eliminare i temi personalizzati in favore di un set di temi più generici, sulla base del colore prevalente per l'interfaccia.

Già che c'eravamo abbiamo introdotto alcune modifiche anche lato backend, ovvero al CMS. Sono stati aggiunti parecchi stili all'editor di testo che vi permettono di lavorare meglio con le immagini, le opzioni disponibili per la pagina di ricerca sono state riorganizzate e documentate, gli smanettoni possono aggiungere codice arbitrario (non solo CSS) alla pagina tramite la tab Custom Header Code.

Infine, siamo riusciti a realizzare un paio delle idee presenti sul forum dei suggerimentiautenticarsi dal pop up aperto dopo aver richiesto una prenotazioneIn "MyDiscovery" aggiungere una colonna "Biblioteca" all'elenco dei libri in prestito

 

responisve manifestation

 

Non da ultimo, segnialiamo che grazie al sistema di integrazione continua e rilascio automatico, nelle ultime settimane abbiamo realizzato 11 minor releases che risolvono numerosi bug e problemi di performance. Di questo, speriamo vivamente non ve ne siate accorti :P

 

18 June 2013 Giulio

Il potere delle ricerche salvate

Dopo l'ultimo corposo aggiornamento, abbiamo usato queste settimane per migliorare/correggere alcune delle novità introdotte con l'ultima release oltre che per risolvere alcune vecchie richieste, soprattutto legate alle ricerche.

Content widget

Per ottenere una maggiore flessibilità dalla nuova possibilità di posizionare i widget in maniera complessa, abbiamo spostato il Contenuto delle pagine in un'apposita tab Testo, permettendo di ripubblicarlo in qualsiasi punto della pagina grazie al Content Widget.

In questo senso, una nuova pagina che prevede un'area Widget avrà in automatico un widget Contenuto che mostra il Testo della pagina stessa. Questo potrà essere mantenuto oppure rimosso per avere una pagina fatta di soli widget.

 

content widget

 

La cosa interessante è che il Content Widget vi permetterà anche di pubblicare il contenuto di una qualsiasi pagina tramite widget, diventando una valida alternativa al widget ListPage, dato che esclude il titolo della pagina e ne pubblica solo il contenuto.

 

Ricerca avanzata

Oltre a correggere l'impostazione grafica della pagina di ricerca avanzata, abbiamo aggiunto la possibilità di impostare l'ordinamento e il numero di risultati per pagina a priori. Inoltre abbiamo aggiunto un breve testo che prova a spiegarne il funzionamento (p.s. è benvenuto qualsiasi suggerimento per migliorare quel testo)

 

ricerca avanzata

 

Criteri di ordinamento

Sono possibili quattro nuovi criteri di ordinamento:

  • più richiesti, ovvero i titoli con maggiori prenotazioni
  • più prestati (adesso), ovvero i titoli più a prestito in questo momento
  • più prestati (di sempre), ovvero i titoli maggiormente prestati di sempre
  • numero di copie, ovvero i titoli per cui esistono più copie tra le biblioteche della rete

 

pagina generi csbno

Un esempio di come possono essere utilizzati i nuovi ordinamenti per la creazione di pagine del portale.

 

Salvare una ricerca

Finalmente salvare una ricerca è diventato più comodo e semplice. Abbiamo spostato l'opzione nella parte superiore dei risultati di ricerca, offrendo anche la possibilità di sovrascriverne una esistente cliccando sulla tendina.

Contestualmente, navigando una pagina del tipo Ricerca Salvata (di un utente o pubblicata da un operatore), è possibile scoprire come è stata costruita cliccando il link "mostra parametri" sempre nella parte superiore dei risultati di ricerca.

 

salvare una ricerca


Navigazione su dispositivi mobili

Purtroppo DiscoveryNG non è ancora ottimizzato per i dispositivi mobili. Anzi, passando da un layout fisso ad uno fluido, si sono verificati alcuni problemi legati a difficoltà di autenticazione e di consultazione dell'area MyDiscovery. Questi problemi sono stati corretti e ora DNG è nuovamente usabile anche tramite smartphone. Anche se restano parecchie cose cose da sistemare (ad es. i caroselli di copertine oppure alcune tabelle), a cui speriamo di dedicarci tra qualche mese, siamo convinti in un generale miglioramento dell'aspetto di DNG su questo tipo di dispositivi dopo l'aggiornamento.

 

24 May 2013 Giulio

Boom! E' arrivato il nuovo DNG

È stato pianificato un aggiornamento di DiscoveryNG per lunedì prossimo 27 maggio 2013. Di seguito elenchiamo le molte novità, che comprendono soprattutto un lavoro sull'interfaccia del sito e su componenti "strutturali" dell'architettura del software.

Per prepararvi all'aggiornamento abbiamo predisposto un ambiente dimostrativo, aggiornato il manuale e pubblicato alcuni tutorial su youtube.

 

Nuova interfaccia

La novità principale è data dall'interfaccia, realizzata grazie al cambio di framework (Bootstrap), che ci permette di avere una struttura più moderna e flessibile. Questo aggiornamento è fondamentale per iniziare il futuro lavoro sull'interfaccia "responsiva" (= adattabile a diversi tipi di device); un vantaggio immediato è che il layout non è più fisso, ma si adatta alla grandezza della finestra.

Anche se abbiamo cercato di preservare la disposizione originaria delle pagine principali, ci sono alcune novità importanti:

  • maggior risalto per la testata del sito, che ora comprende una fascia superiore con sempre in evidenza i dati dell'utente (tra cui un messaggio nel caso abbia prestiti in ritardo)
  • il menu di navigazione potrà occupare obbligatoriamente una sola riga, inoltre non mostrerà più automaticamente le pagine al primo livello dell'albero del sito ma sarà gestibile grazie ad un nuovo componente che abbiamo sviluppato appositamente
  • abbiamo aumentato leggermente la grandezza dei caratteri e le spaziature per migliorare la leggibilità complessiva
  • è stata risistemata la pagina dei risultati della ricerca: abbiamo rimosso le 3 viste distinte. Inoltre ora è più semplice aggiungere un titolo a scaffale o crearne di nuovi.
  • è stata modificata anche la pagina della singola notizia, spostando le tab di navigazione più vicine al titolo
  • lo spazio per la gestione dei propri scaffali nell'area MyDiscovery è stato leggermente migliorato (ora è possibile anche modificare le informazioni di uno scaffale/ricerca già creato)

Menu

Un menu di navigazione orizzontale su più righe comporta problemi di usabilità, inoltre la gestione di un menu di secondo livello non era ottimale e poteva generare la comparsa accidentale di voci.
Per questo abbiamo sviluppato un nuovo modulo per la gestione dei menu, grazie al quale è possibile implementare anche menu a tendina. Durante l'aggiornamento ci preoccuperemo di proporre delle alternative per i menu che non stessero su una sola riga (costruendo noi delle tendine). Nel frattempo aggiorneremo il manuale e faremo uno screencast che spiega come usare il nuovo componente.
D'ora in avanti non verranno posizionate automaticamente nel menu le pagine pubblicate al primo livello dell'albero, ma sarà necessario usare il gestore del menu per posizionare nuove voci.

Alla possibilità di costruire menu, sarà anche associato un nuovo widget che permetterà di posizionare un menu all'interno di in un'area widget.

Video tutorial: http://youtu.be/xpRha2R2VD4

Per approfondire: http://docs.comperio.it/dngmanual/doku.php?id=liquens:menu

Esempio: http://dngtest.comperio.it/

 

Nuova area widget

Fin'ora un'area widget prevedeva che avessimo creato all'interno del template uno spazio apposito per mostrare i widget, uno sotto l'altro. Servendoci sempre della struttura a griglia del nuovo layout, abbiamo creato una nuova area widget per le WidgetPage, l'HomePage e il Footer (il piè di pagina del sito). In quest'area (che documenteremo sempre tramite manuale e screencast) sarà possibile posizionare i menu su una griglia invisibile della pagina, quindi affiancando tra loro i widget. Per gestire la transizione rispetto alle aree widget che sono già utilizzate in HomePage o nelle WidgetPage, l'abbiamo semplicemente aggiunta "sotto" a queste (quindi non ci sarà alcuna perdita di contenuti). L'idea è, in un aggiornamento futuro, rimuovere qualsiasi altra area widget e averne solo una.

Video tutorial: http://youtu.be/UE6WR_G2NPM

Per approfondire: http://docs.comperio.it/dngmanual/doku.php?id=liquens:widgets#posizionare_un_widget

Esempio: http://dngtest.comperio.it/esempio-di-widget-page/

 

Performance

Abbiamo completamente risistemato la gestione del javascript, ovvero il sito dovrebbe essere diventano un po' più performante in termini di tempo di caricamento delle pagine. Per fare questo ci appoggiamo all'ottimo RequireJS.

 

Personalizzazione del tema

Finalmente sarete molto più autonomi per la gestione del tema del vostro DiscoveryNG. Direttamente dal CMS sarà infatti possibile: caricare un logo, modificare il footer (piè di pagina) del sito, inserire del CSS personalizzato.

Per approfondire: http://docs.comperio.it/dngmanual/doku.php?id=liquens:theme

 

Editor

Abbiamo rimosso dall'editor delle pagine la possibilità di modificare i colori del testo o lo sfondo della pagina. Ma abbiamo introdotto alcuni "stili" personalizzati che è possibile utilizzare all'interno della pagina per evidenziare blocchi di testo (un esempio già in homepage, il box informativo azzurro).

Per approfondire: http://docs.comperio.it/dngmanual/doku.php?id=editors:crea_e_modifica_contenuti#stili_predefiniti

Esempio: http://dngtest.comperio.it/novita/stili/

 

Condivisione

Ogni scheda del catalogo ha una nuova tab "Condividi" che permette di condividere il titolo sui social network oppure ottenere un pezzetto di codice HTML utilizzabile sul proprio sito per mostrare la scheda del catalogo.
Per la condivisione ci appoggiamo al servizio esterno AddThis, a cui vi inviterei ad iscrivervi per ottenere il codice da aggiungere al proprio DiscoveryNG. Questo consente di ricevere statistiche analitiche sulla condivisione tramite il plugin.

P.S. se siete arrivati a leggere fino a questo punto, tenetevi forte perchè.... abbiamo creato anche un piccolo plugin per Wordpress che vi permette di incorporare una scheda del catalogo tramite shortcode

 

 


Già che siete arrivati fin qui....

 

Cosa vi siete persi

Ne approfittiamo per segnalarvi alcune novità che abbiamo già introdotto in DiscoveryNG nelle scorse settimane, ma di cui non ho dato notizia tramite il blog:

 

Il nome

Per comunicare al meglio le release di DiscoveryNG, è stata scelta come regola di naming delle versioni l'uso di onomatopee dei fumetti. In questo caso, poichè si tratta di un aggiornamento esplosivo, il nome della versione è BOOM.

 


Volete segnalare l'imminente Festa di Primavera? È il caso di pubblicizzare gli incontri del gruppo di lettura? Oppure semplicemente volete ricordare agli utenti il giorno del vostro compleanno?

Potete farlo pubblicando un nuovo Evento sul portale! Come? Ve lo spiega lo screencast qui sotto (p.s. guardatelo a schermo intero).

p.s. e se poi vorrete approfondire oltre i 5 minuti di video, vi ricordo la pagina dedicata agli Eventi sul manuale.

 

Organizzare le informazioni sull'homepage di DiscoveryNG potrebbe non essere semplice. Per questo motivo abbiamo creato il widget Lista di pagine che vi permette di ripubblicare ovunque altre pagine pubblicate nel portale. In questo modo sarà più semplice organizzare uno spazio News da avere in homepage.

Ma non è tutto, in verità qualsiasi biblioteca potrebbe usarlo nelle sue pagine per organizzare in maniera simile ad un blog la pubblicazione di pagine in ordine cronologico.

Date un'occhiata allo screencast qui sotto!

 

 

Potete sempre dare un'occhiata anche al manuale per maggiori informazioni sul widget Lista di pagine e su come è strutturata l'HomePage di DiscoveryNG.

Sempre più siti permettono di ottenere pezzetti di codice HTML da usare per incorporare (embed) particolari contenuti all'interno del vostro sito (es. video, badge, ecc.). Anche se questo è già possibile dall'editor del CMS (cliccando sulla voce HTML), potrebbe capitare che modificando l'HTML della pagina se ne "rompa" la struttura. Per questo motivo abbiamo creato un apposito widget che vi permette di integrare in maniera più sicura questi pezzetti di codice.

In maniera simile, grazie ai feed RSS, potete incorporare nelle pagine di DiscoveryNG il contenuto di articoli prodotti su un altro sito (ad esempio un blog).

In questo screencast vi mostriamo come usare i widget RSS e HTML per aggiugere alle vostre pagine questo tipo di contenuti provenienti da altri siti.

Per maggiori informazioni sui widget date un'occhiata a questa pagina del manuale.

14 January 2013 Giulio

Il primo screencast non si scorda mai

...e speriamo non sia l'ultimo :)

Grazie a Screenr sembra essere facile proporre brevi tutorial (massimo 5 minuti) su come portare a termine semplici operazioni con ClavisNG o DiscoveryNG. In questo primo esperimento spieghiamo come inserire le immagini della testata e l'avatar per la biblioteca.

Link diretto al video su Screenr

Se avete proposte su possibili brevi tutorial che possano interessarvi lasciateci un commento.

P.S. servono un paio di cuffie e vi consiglio di guardarlo a tutto schermo

È previsto per lunedì 14/01 un bell'aggiornamento di DiscoveryNG. Dopo averne parlato in altre occasioni, siamo finalmente riusciti a risolvere il problema dell'eccessivo "spazio bianco" nelle pagine delle Biblioteche, modificando il layout della pagina e creando nuovi widget che permettono di integrare agevolmente contenuti esterni.

DiscoveryNG è un CMS che non permette solo di presentare il catalogo e fornire servizi per gli utenti, ma offre anche uno spazio alle biblioteche per gestire la loro presenza online, un vero e proprio sotto-sito all'interno del portale. Nel tempo ci siamo tuttavia accorti che spesso quest'area non veniva utilizzata oppure non era necessaria (ad es. perchè esiste già un sito delle biblioteca). Per diversi motivi, lo spazio di pubblicazione previsto nella pagina restava desolatamente vuoto.

Un primo passo nel risolvere questo problema è stato l'introduzione delle opzioni che permettono alle biblioteche di non utilizzare quest'area del portale, eventualmente rimandando direttamente ad un loro sito esterno. Dopo aver visto l'uso che veniva fatto delle pagine, il secondo passo ci ha spinti a ridisegnare l'intero layout del sotto-sito e creare nuovi widget. Di seguito trovate le principali novità:

Immagini e menu

È stata introdotta la possibilità di caricare un avatar per la biblioteca e un'immagine per la testata del sotto-sito. L'avatar viene mostrato in cima al menu di navigazione che è diventato verticale e permettere in questo modo di inserire un numero più elevato di sotto-pagine. Il menu è gerarchico ovvero permette di mostrare e navigare tutti i livelli delle pagine pubblicate (mentre prima mostrava solo il primo livello di pagine pubblicate sotto alla LibraryMainPage).

Contatti e box di ricerca

La cartina, i contatti e l'orario di apertura sono messi in evidenza sotto al nome dalla biblioteca, in questo modo diventando il contenuto principale della pagina. Sotto a questi abbiamo integrato un box che permette di ricercare nel catalogo filtrando direttamente per il solo materiale posseduto dalla biblioteca

Widgets

Oltre ad aver dato una sistemata ai widget esistenti (ad es. il mai-troppo-usato carosello) ne abbiamo creati di nuovi: RSS, permette di integrare il feed RSS da un qualsiasi sito esterno; HTML, permette di incorporare codice HTML nella pagina (come ad esempio quello di uno slideshow oppure da youtube); Lista di Pagine, permette di mostrare un elenco di pagine pubblicate sul sito e selezionate in modi diversi.

Data di pubblicazione

È stato aggiunto per tutte le pagine il campo Data di pubblicazione (lo trovate nella sezione Comportamento della pagina). Questo non solo rende più semplice capire quando è stata pubblicata una pagina, ma permette di programmare la pubblicazione di una pagina nel futuro. Grazie a questo nuovo campo, combinato al widget Lista di pagine, sarà finalmente più semplice gestire una sezione News sul sito.

Manuale

Considerando le novità ne abbiamo approfittato per aumentare il numero di pagine del manuale di DIscoveryNG. Vi suggerisco di dare un'occhiata alle pagine: Pagine Speciali, dove spieghiamo finalmente come sono fatti i principali Tipi Pagina messi a disposizione da Liquens; Gestire le biblioteche, dove, oltre ad un'immagine del nuovo layout del sotto-sito della biblioteca, abbiamo messo un'immagine per spiegare meglio il rapporto tra Biblioteche e pagine pubblicate sul sito; Widgets, dove sono elencati tutti i widget e le opzioni che mettono a disposizione; Localizzazione, dove viene spiegato come tradurre il sito.

P.S. i più impegnati a gestire il loro spazio su un portale DiscoveryNG stiano tranquilli, l'aggiornamento preserva completamente l'organizzazione precedente dei contenuti. L'unico suggerimento che vi diamo è di inserire l'immagine della testata e un avatar ;)

 "La biblioteca è un organismo che cresce" (S. R. Ranganathan)

Poiché Clavis è parte delle biblioteche che lo utilizzano, non c'è da stupirsi che cresca anch'esso. Chissà se qualche bibliotecario ricorda ancora la prima versione del programma... Nasceva nell'autunno del 2004, e tra pochi giorni "spegneremo" l'ultima installazione funzionante di Clavis 1.
Lo sviluppo della versione 2 si è reso necessario dall'arrivo nella famiglia Clavis di nuove reti bibliotecarie, che hanno portato con sé altre esigenze, diversi modelli di servizio e, in definitiva, sfide completamente nuove per il gestionale da poco nato: furono proprio queste nuove prospettive e questi spesso inediti modelli di lavoro che hanno reso necessario riscrivere e ridisegnare completamente il software, anche se nato da poco. Adottato da un sempre crescente numero di reti bibliotecarie e di biblioteche specializzate, Clavis ha poi continuato ad evolvere negli anni.

La nuova sfida per l'organismo Clavis consiste oggi nel ricercare una crescita equilibrata, preservando la propria identità, facendo tesoro delle funzionalità sviluppate e integrando costantemente i miglioramenti necessari.

Anche per affrontare questa prospettiva in modo condiviso e trasparente, abbiamo scelto il percorso dell'open source, adottando da sempre tecnologie e prodotti di questo tipo e rilasciando, due anni fa, ClavisNG e DiscoveryNG con licenze che ne permettano lo studio e il riutilizzo.

Ma non è tutto. Perché per noi l'open non è solo una licenza per l'uso del software, ma è un modo di pensare e di progettare il lavoro: è la cultura della condivisione, della collaborazione, della crescita; l'idea che nessuno è autosufficiente, né chi utilizza il software, né chi lo progetta e lo sviluppa.
Per questo motivo ogni miglioramento introdotto grazie all'esperienza e alle idee dei bibliotecari, viene automaticamente reso disponibile a tutti: ormai da diversi anni tutte le installazione di Clavis vengono aggiornate praticamente ogni settimana.

Ecco il senso degli strumenti che, con investimenti non piccoli in termini di lavoro, abbiamo voluto adottare: all'inizio del 2011 abbiamo pubblicato l'intero manuale utente su una piattaforma wiki, rendendo accessibile a tutti il funzionamento del programma e cercando di pubblicare le note di rilascio di ogni nuova versione; all'inizio di quest'anno abbiamo pensato che fosse necessario comunicare tramite un blog le novità principali; abbiamo quindi creato un google group pensato per gli utenti Clavis, nella speranza possa diventare un punto di riferimento per discussioni e confronti tra bibliotecari di diverse regioni, accomunati dall'uso quotidiano dello stesso programma; infine, grazie alla nuova piattaforma di assistenza, stiamo riuscendo a rendere pubbliche anche le vostre richieste.

In sintesi, ciò che oggi ci preme evidenziare, ciò che deve far parte del DNA di Comperio, è proprio questo: abbracciare la cultura open significa che Clavis non appartiene solo a noi, così come non appartiene ai singoli bibliotecari o alle reti di biblioteche. Clavis è un vero e proprio organismo che cresce grazie al contributo di tutti: ma tale contributo, per essere utile, deve presupporre uno sguardo all'insieme, non la semplice richiesta di una personalizzazione o la mera risposta ad una necessità contingente (a volte più presunta che reale); il contributo di tutti deve presupporre una vera cultura delle biblioteche e della professione bibliotecaria, anche sguinzagliando la fantasia (perché no?) nella ricerca di nuove soluzioni valide per tutti, senza soffermarsi esclusivamente al proprio particulare. Solo condividendo le idee sullo sviluppo di questo progetto possiamo pensare di farlo crescere in maniera armonica e vantaggiosa per tutti. Fin'ora questa si sta rivelando la sfida più difficile da affrontare, perché non dipende più solo da noi. Dipende soprattutto da voi. E a Comperio spetta il compito di affinare nella propria organizzazione e nel proprio team la cultura dell'ascolto, della comprensione, della contestualizzazione, della sintesi; oltre, ovviamente, alla necessità di accrescere e aggiornare le competenze dei singoli e la capacità di produrre lavoro di squadra.

Grazie ai forum di discussione su Zendesk e al google group abbiamo tutti gli strumenti necessari. Il resto dipende dalla volontà di partecipare, con la consapevolezza che ogni contributo accresce una comunità di bibliotecari più ampia di quanto non si creda.

Uno degli aspetti fondamentali nello sviluppo di software open source è permetterne l'accesso al più vasto numero possibile di interessati. Questo significa che dovrebbe essere possibile localizzare facilmente il software, ovvero permetterne la traduzione in lingue diverse da quella utilizzata per lo sviluppo.

Per questo motivo nelle ultime settimane ci siamo concentrati a migliorare il sistema di localizzazione di ClavisNG e DiscoveryNG, rifattorizzando alcune parti di codice per permetterne la completa internazionalizzazione. A questo punto però, considerato il nostro scarso livello di competenze linguistiche, si è dimostrato altrettanto necessario trovare un metodo accessibile per la condivisione dei file di traduzione con persone più competenti. Siamo così approdati su GetLocalization.com, una piattaforma di crowdsourcing per la traduzione collaborativa di applicazioni web.

getlocalization

Da questo momento, se avete sempre desiderato usare Clavis in greco antico o giapponese, ma non avete mai avuto il coraggio di chiederlo, potete registrarvi sul sito, aggiungere la lingua al progetto, e tuffarvi nella traduzione! Non solo, abbiamo anche caricato l'attuale traduzione in inglese, quindi potreste finalmente correggere eventuali errori già presenti nella traduzione.

Le funzionalità della piattaforma sono tante e molto comode:

  • vedete contemporaneamente la stringa sorgente e quella da tradurre
  • potete cercare facilmente tra le stringhe non tradotte o da revisionare
  • potete votare una traduzione o una sua modifica
  • vengono proposte stringhe collegate o già presenti in memoria
  • potete lasciare dei commenti ad una particolare traduzione
  • tra gli strumenti è presente un semplice ma efficace glossario

 

getlocalizationexample

 

In questa fase la sorgente delle traduzioni è l'italiano, ma una volta completata la localizzazione inglese ci piacerebbe utilizzare quella come base per le traduzioni. Sappiate inoltre che per il momento l'aggiornamento delle traduzioni non è automatico, ovvero caricheremo le modifiche sui software periodicamente, una volta raggiunto un certo numero di aggiunte/revisioni.

Ecco i link ai progetti:

ClavisNG: http://www.getlocalization.com/clavisng/

DiscoveryNG: http://www.getlocalization.com/discoveryng/

Buona traduzione!

頑張ります。